Disoccupazione “potenziale” per 5,2 milioni di persone

La disoccupazione potenziale nel 2016 ha raggiunto il 18,5% per circa 5,2 milioni di persone complessive lontane da uffici e fabbriche. Il dato arriva dalla Cgil che con la Fondazione di Vittorio ha elaborato una stima sul mercato del lavoro utilizzando rilevazioni Bce e la percezione degli intervistati contenuta nella Rilevazione continua delle Forze lavoro Istat. Nella ricerca vengono considerati non solo i disoccupati formalmente riconosciuti (circa tre milioni), ma anche le persone che all'interno delle forze di lavoro potenziali aggiuntive (FLPA), riferiscono di sentirsi in cerca di occupazione (condizione percepita) anche se non hanno fatto atti formali di ricerca. Il tasso di disoccupazione schizza così al 18,5%, ben 6,8 punti sopra il tasso ufficiale, e il numero dei disoccupati sale a 5 milioni e 200 mila. 
Sabato 8 Luglio 2017, 11:12 - Ultimo aggiornamento: 09-07-2017 18:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP