Calenda: «Verso il tetto al 5% per le norme antiscorrerie»

Pe la cosiddetta norma antiscorrerie il governo è orientato ad un tetto del 5%. Ad annunciarlo è stato il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, a margine di un convegno all'Antitrust. La norma, che dovrebbe essere inserita sotto forma di emendamento nel ddl concorrenza, prevede che chi acquisisce una partecipazione superiore al 5% in una società quotata in Borsa, deve spiegare i motivi per i quali lo sta facendo. Calenda nelle settimane scorse aveva spiegato - anche in riferimento alla vicenda Vivendi-Mediaset - che in ogni caso le nuove norme non avranno effetti retroattivi.
Mercoledì 8 Marzo 2017, 12:57 - Ultimo aggiornamento: 09-03-2017 08:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP