Bollette telefoniche, l'Antitrust sospende i rincari

di Angelica Folonari

  • 483
Con il nuovo obbligo di fatturazione passato da 28 giorni a un mese, i principali operatori telefonici hanno introdotto aumenti sostanzialmente uguali in bolletta. Ma l'Antitrust non ci ha visto chiaro. E, complici anche le segnalazioni dei consumatori, è scesa in campo imponendo la «sospensione cautelare» dei rialzi.

La decisione dell'Autorità garante è stata presa nell'ambito dell'istruttoria avviata a febbraio per verificare l'esistenza di un'intesa fra Tim, Vodafone, Fastweb e Wind Tre, con la quale, tramite Asstel, gli operatori avrebbero coordinato la propria strategia commerciale portando a rialzi di importo simile. Proprio per questo l'Antitrust ha intimato a ciascun gruppo di telefonia di «definire la propria offerta in modo autonomo», garantendo così una serie di offerte differenziate.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 22 Marzo 2018, 06:45 - Ultimo aggiornamento: 22-03-2018 14:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP