Apreamare finisce in mani inglesi:
i gozzi sorrentini ad Arrow Global

Il gozzo sorrentino Apreamare
di Sergio Governale

  • 21
I marchi di Torre Annunziata Apreamare e Maestro, che fanno capo a Imbarcazioni d'Italia, finiscono in mani inglesi. La società londinese Arrow Global Group, che compra e gestisce crediti, ha infatti acquisito Europa Investimenti per 62 milioni di euro, che a sua volta controlla l'azienda produttrice di gozzi sorrentini tramite Cose Belle d'Italia.
Arrow Global, nata nel 2005, lo scorso mese di aprile ha rilevato il servicer italiano Zenith Service e ad agosto il suo amministratore delegato, Lee Rochford, ha detto di vedere opportunità crescenti nell'acquisto di crediti deteriorati in Europa. Nel frattempo, però, il fondo britannico ha fatto shopping in Italia, comprando aziende di qualità. Europa Investimenti, società focalizzata su «investimenti nelle special situations, ovvero in situazioni complesse di varia natura e comunque originatesi (procedure concorsuali, crediti incagliati o in sofferenza, partecipazioni azionarie in aziende in stato di crisi o decozione)», si legge sul sito, detiene infatti il 100% di Cose Belle d'Italia, una holding che aggrega realtà rappresentanti l'eccellenza del made in Italy.

Nel portafoglio attualmente ci sono, oltre a Imbarcazioni d'Italia, Alberto Del Biondi (fashion design), Vismara Marine (imbarcazioni su misura), Fmr (editoria d'arte), Utet Grandi Opere (editoria di pregio), Arte del Libro (legatoria artigianale), Laverda Collezioni (abbigliamento e accessori), Nerocarbonio (design sofisticato), Industria Del Design (design industriale), Antica Tostatura Triestina (caffè), Maestria (design dei luoghi) e Feletti (cioccolato). Ha creato inoltre un polo dell'intrattenimento, composto da Amadeus, Il Mondo del Golf Today, Sci-Il Mondo della Neve e La Madia Travelfood.

Nel 2016 Europa Investimenti ha realizzato le operazioni Old.Sa, Holding Dolciaria Italiana, By You e Sale Ideale, oltre a sottoscrivere titoli emessi da veicoli di cartolarizzazione, costituiti ai sensi della legge 130/99, cessionari di attivi rappresentati da crediti non performing insinuati in procedure concorsuali, per un valore nominale del sottostante di 202,7 milioni di euro. Europa Investimenti Special Situations, infine, secondo la Consob, controlla il 67,808% del gruppo quotato Mediacontech. Non è chiaro, al momento, quale destino avrà Mediacontech. Europa Investimenti non ha voluto fornire indicazioni, rimandando a un comunicato successivo, spiega l'agenzia Reuters.
Presidente e amministratore delegato di Europa Investimenti è Stefano Vegni. Andrea Manganelli è il vice presidente. Stefano Bennati e Roberto Tuzzami ricoprono le cariche di amministratori delegati.

A capo di Apreamare c'è Cataldo Aprea, che nel 2015 è uscito dagli anni bui della crisi sposando Cose Belle d'Italia. Lo storico cantiere navale torrese, che ha uno stabilimento anche nelle Marche, ha appena incassato un prezioso premio internazionale. Il nuovo gozzo di Apreamare è stato infatti riconosciuto come Barca dell’anno 2018 nella categoria 25-35 piedi. Il trofeo è stato assegnato all'unanimità da una giuria di esperti in occasione del Boot di Dusseldorf, il più grande salone indoor del mondo, dove era presente il gotha della nautica mondiale. Per celebrare il successo anche in casa, l'imbarcazione è stata esposta all'ultimo Nauticsud.
Giovedì 1 Marzo 2018, 15:09 - Ultimo aggiornamento: 01-03-2018 15:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP