Eboli, parte un «Un tè con l'autrice» con Bersabea Cirillo

Emilia Bersabea Cirillo
di Lucia Gallotta

“Un tè con l'autrice”, parte venerdì prossimo a Eboli la rassegna che spazia tra letteratura e tradizione culinaria promossa da Le Amiche Buongustaie. Una chiacchierata tra amiche con l’obiettivo di diffondere l’arte del buongusto non solo attraverso il cibo ma anche attraverso i libri. L’appuntamento è per le ore 19 presso la sala antica della biblioteca comunale “Simone Augelluzzi”.

Prima ospite sarà Emilia Bersabea Cirillo, autrice del romanzo “Non smetto di avere freddo”, pubblicato da Iguana Editrice, con cui ha vinto la XI edizione del Premio letterario Minerva. Attraverso la vicenda delle due protagoniste Dorina e Angela, nel testo l’autrice affronta temi profondi come l'adozione e la migrazione; narra di fallimenti clamorosi e di occasioni colte al volo, senza perdere di vista il contesto sociale e politico di una provincia del Sud. E lo fa con una prosa asciutta e precisa, in alcuni tratti lasciando trasparire quel piglio dialettale e utilizzando il cibo quale tramite evocativo di ricordi e sensazioni.

Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Eboli, Massimo Cariello, insieme all'autrice discuteranno sui temi dai quali prende vita la narrazione Carmen Autuori, presidente de Le Amiche Buongustaie; Vincenza Di Stasio, assistente sociale; Nella Cuomo, docente di Filosofia. Modera la giornalista Silvana Scocozza.  
Mercoledì 8 Novembre 2017, 16:55 - Ultimo aggiornamento: 08-11-2017 18:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP