Musei, il Consiglio di Stato mette un freno sui direttori stranieri, Franceschini: «Figuraccia nel mondo»

ARTICOLI CORRELATI
8
  • 88
Ok del Consiglio di Stato alla procedura scelta dal Mibact per la valutazione dei direttori dei musei, ma viene rimessa in discussione l'apertura a direttori stranieri. È questo, in sintesi, secondo quanto si apprende, il contenuto della sentenza pubblicata oggi dalla sezione sesta del Consiglio di Stato in merito a un ricorso presentato nei mesi scorsi.

«Davvero difficile fare le riforme in Italia. Dopo 16 decisioni del Tar e 6 del Consiglio di Stato, quest'ultimo cambia linea e rimette la decisione sui direttori stranieri dei musei all'adunanza plenaria. Cosa penseranno nel mondo? » Lo scrive su Twitter il ministro di Beni culturali e Turismo Dario Franceschini che commenta così la decisione del Consiglio di Stato sulla questione dei direttori stranieri per i musei statali autonomi.
Venerdì 2 Febbraio 2018, 11:59 - Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio, 12:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2018-02-03 00:15:46
Il potere nostrano da sempre rifiuta le riforme e il popolo bue gli da ragione nascondendosi dietro pseudo ragioni nobili. Questa della lotta a8 direttori stranieri supera però ogni ritegno. L’unica carta vincente è ricorrere alla UE come si fa per le regole degli appalti che devono essere aperti a tutte le ditte europee senza discrim8nazione di nazione
2018-02-02 19:45:57
Se mettiamo i dirigenti stranieri nei musei e finita,tanto vale mettere un commissario straniero al governo e tutti i ministri.
2018-02-02 22:40:27
Stai commettendo gli stessi errori di Salvini e Di Maio: parli di cose che, ahimé, non sai. Nei Musei italiani vi sono già Direttori stranieri, e con grande successo di pubblico e di incassi. E sono bravi come e più degli italiani, perchè hanno vinto alcuni concorsi dove partecipavano quasi tutti italiani. La stessa facoltà viene concessa agli italiani nei Musei all'estero. Nulla di strano. Si tratta di arte e non di eserciti in guerra....Ti dirò, per inciso, che il Partito 5S ha come Direttore una Società privata, di proprietà ignota, a cui obbediscono ciecamente e con la quale hanno sottoscritto un contratto. Gli eletti dovranno per contratto pagare 300 euro al mese alla suddetta Società. Ti pare dignitoso? Normale? Di questo non ti scandalizzi? I voti degli elettori saranno usati per gli interessi di chi?
2018-02-02 17:58:59
gli stranieri sono più preparati e soprattutto non politicizzati!!!!!
2018-02-02 15:34:09
Non capisco i dirigenti del Mibact che permettono simili schifezze senza reagire forse riconoscono di essere meno preparati degli stranieri?

QUICKMAP