Le architetture metropolitane di Sannino in mostra a Milano

di AnnaChiara Della Corte

"Only Love", solo amore: questo il sentimento che Antonio Sannino mette al centro delle opere esposte dal 24 ottobre alla Fondazione Stelline di Milano. L'artista napoletano, affermato internazionalmente, porta in mostra a Milano un percorso sull'architettura metropolitana , omaggio al paesaggio urbano contemporaneo. 
 
 


Città spogliate di essere umani, ripercorse da Sannino con gli occhi di chi le ha amate davvero. Anni di viaggi, di ricerca, di sperimentazione che hanno portato l'artista a riprodurre le immagini di metropoli impresse nella sue mente. In particolare New York, primo amore, riaffiora nelle opere con tutta la sua dinamicità. Qui il movimento non è dato da persone, ma dalla potenza stessa della città e dall'abilità di Sannino di coglierne i colori e le cangianze.
Tutto parte dall'acqua, elemento primario per un artista particolarmente legato alla propria terra, e ai mari che ne bagnano le coste, si pensi a Capri e Positano, così ben dipinti nelle sue marine, considerate alla stregua di "architetture naturali" . Fino alle grandi città, ed i loro colossi, come l’Empire State Building di New York, ritratto all’imbrunire , nei riflessi delle vetrate e delle luci colorate.  Gli edifici della Grande Mela, catturati in prospettive caotiche, si presentano come frutto di una visione, di uno spaesamento, piuttosto che di una semplice riproduzione.
Architetture viste con sguardo amorevole, come andrebbero guardate, ridando valore allo spazio urbano in tutta la sua abbagliante luce . Non a caso la presenza dell’acqua domina lo sguardo e riequilibra la frenesia cittadina, superando il disagio individuale delle grandi metropoli e invitando lo spettatore ad appropriarsi del proprio spazio.

Colori a olio stesi su tela o , nei lavori più recenti su alluminio, "bagnate" da uno strato di resina, rendono le città di Sannino luminose, estatiche, quasi cristallizzate in un altrove sospeso e introspettivo. La mostra, realizzata con il sostegno di Liquid Art System, del gallerista caprese Franco Senesi, gode del patrocinio della Regione Lombardia e del Comune di Milano, ed è curata da Angelo Crespi.

I circa venti dipinti di grandi dimensioni saranno in mostra al Palazzo delle Stelline, in Corso Magenta, a Milano, fino al 18 Novembre. La prima volta che  l'artista napoletano Sannino approda a Milano in un luogo espositvo istuzionale, dopo le felici esperienze espositive di Napoli, al Maschio Angioino, e a Roma, al Vittoriano nel 2012.
Martedì 23 Ottobre 2018, 14:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP