Il restauro delle reliquie per
"riaccendere" il Gesù Nuovo

Reliquiari del Gesù Nuovo
di Carlo Avvisati

Happening culturale con restauro in diretta per i reliquiari della cappella dedicata a San Francesco de Geronimo all’interno del Gesù Nuovo. Gli specialisti di Ambra Restauri, guidati da Gaetano Corradino, hanno mostrato un intervento «live» di pulizia e recupero su uno dei settanta busti reliquiari di legno che la cappella custodisce sin dal 1677. Donati al Gesù Nuovo dalla principessa Bisignano, sono opera di Giovan Battista Gallone e di Domenico di Nardo. L’evento serve a sostenere l’iniziativa «Riaccendiamo il Gesù Nuovo». Il progetto, che punta al restauro dell’intero complesso religioso e il cui costo è stato stimato nell’ordine dei sette milioni di euro (seicentomila euro serviranno solo per rifare l’impianto elettrico), ha il Patrocinio Morale della Regione Campania e del Comune di Napoli. Il piano, inoltre, si avvale del supporto della professionalità di «Meridonare», la piattaforma di raccolta fondi della «Fondazione Banco di Napoli» e del sostegno di imprenditori e artisti come Marinella, Ferrarelle, Scuotto Srl, Riccardo Canessa e Gea Martire, tra gli altri, che hanno già dato la proprio disponibilità di testimonial dell’iniziativa. Ai partecipanti dell’happening culturale di questa sera è stato chiesto un contributo di otto euro. La cifra, che confluirà nell’apposito fondo nato per salvare l’edificio religioso (si può contribuire anche con bonifico bancario, offrendo un contributo in chiesa o durante gli eventi che si svolgeranno) dà diritto alla degustazione di vini e taralli e, a seguire, alla performance musicale del quintetto «Mira Floriditas». 
Venerdì 29 Settembre 2017, 23:58 - Ultimo aggiornamento: 29-09-2017 23:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP