Il disegnatore Raimondo in libreria con le storie di «Brad Barron»

Le storie fantascientifiche di un personaggio della Bonelli
di Luca Visconti

​Il penciler salernitano, nello staff di Dylan Dog, firma una delle storie contenute in «Brad Barron Omnibus», volume deluxe che riprende una collana della Bonelli che forse non ebbe il successo che meritava. Raimondo, col il suo tratto maturo, ci porta alla scoperta di un personaggio particolare: si tratta di una persona come tante altre, a cui, nel giorno dell'invasione da parte dei terribili Morb, vengono sottratti la moglie Gloria e la giovane figlia Lucy.

Ma è anche un uomo di scienza, un docente di biologia, autore di un trattato sulle ipotesi di vita extraterrestre, ipotesi che ha occasione di verificare, suo malgrado, sulla propria pelle ed è un ex soldato, un reduce che ha combattuto con l'esercito degli Stati Uniti nel corso della Seconda Guerra Mondiale, partecipando allo sbarco alleato in Normandia, guadagnandosi due medaglie al valore, un'indelebile cicatrice sul volto e un solco di dolorosi ricordi scavato nell'anima. Barron è un prigioniero, il Numero 9, una delle cavie da esperimento preferite dai Morb: tenace, indomito, quasi incontrollabile e, per questo, particolarmente interessante da studiare per gli scienziati extraterrestri.

Un lupo solitario alla ricerca della libertà, per se stesso e per il suo mondo schiacciato sotto il tallone di una razza aliena decisa a trasformarlo in colonia.   

Con questo numero, ora in libreria, la saga giunge al suo epilogo.

Mentre l'esercito dei sopravvissuti si prepara allo scontro finale contro gli alieni che hanno colonizzato il Pianeta, Brad ritorna li`dove tutto è cominciato, e nell'astronave madre dei Morb, annidata fra le macerie di Manhattan, affronterà il suo nemico piu` potente e pericoloso, nella speranza di ritrovare e salvare la moglie e la figlia.
 
Giovedì 29 Marzo 2018, 15:27 - Ultimo aggiornamento: 29-03-2018 15:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP