La storia di don Pancino, il confessore di Mussolini: tutti i segreti del duce

AVIANO - (L.P.) Entra nel vivo Tutti i gusti del sapere, cartellone di eventi proposti dalla biblioteca civica e dal Comune in collaborazione con le associazioni del territorio: una proposta che si sviluppa ogni settimana con diverse sfumature. Questo pomeriggio, alle 17.30, sempre in biblioteca, si apre infatti il percorso Sabato dei libri ovvero incontri con autori e presentazione di nuove pubblicazioni. L'ospite dell'evento inaugurale sarà Dino Barattin che presenterà il libro Il segreto di don Pancino: Mussolini, Edda e i diari di Ciano. La pubblicazione racconta l'incredibile vicenda che vide protagonista don Giusto Pancino, all'epoca dei fatti parroco di Erto: Mussolini, nel 1944, si rivolse al sacerdote per recuperare l'affetto della figlia Edda fuggita in Svizzera con i diari del marito, l'ex ministro degli Esteri Galeazzo Ciano, condannato a morte per tradimento. Edda considerava il padre responsabile della morte di Galeazzo e per vendicarsi era decisa a consegnare agli alleati le preziose agende. Così don Pancino intraprese numerosi viaggi nel paese elvetico per placare la rabbia di Edda e, soprattutto, per impedire che i diari cadessero nelle mani dei servizi segreti tedeschi o americani. Frattanto intratteneva ad Erto rapporti con i partigiani e riuscì a salvare il paese da una rappresaglia tedesca. Con Mussolini ebbe numerosi colloqui, registrandone le speranze e i momenti di sconforto.
Sabato 4 Novembre 2017, 11:17 - Ultimo aggiornamento: 06-11-2017 10:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP