«Diffondiamo il tuo video hard», sacerdote fa arrestare gli estorsori: sospeso dalla Diocesi di Aversa

ARTICOLI CORRELATI
di Mena Grimaldi

  • 253
AVERSA - Il vescovo di Aversa, monsignor Angelo Spinillo, ha sospeso dal suo incarico di parroco della chiesa della Trasfigurazione di Succivo don Crescenzo Abbate, il prete coinvolto nello scandalo di presunti video hard e oggetto di ricatto da parte di due ragazzi per non diffondere le immagini. I due si trovano ai domiciliari per estorsione.

«I fatti  accaduti - dice monsignor Spinillo -  trovano questa Diocesi profondamente consapevole della loro gravità e vivamente colpita per il disagio che ne consegue nelle persone coinvolte e nell’intero tessuto sociale ed ecclesiale. Si attende con rispetto che le indagini condotte dalle autorità giudiziarie facciano chiarezza e accertino l’effettiva consistenza dei fatti e delle responsabilità di quanto accaduto. Nel frattempo, e per il tempo che sarà ritenuto necessario, la Diocesi ha disposto di chiedere al sacerdote la sospensione temporanea dal suo ufficio di parroco». 
Martedì 5 Dicembre 2017, 11:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP