Ucciso mentre giocava a poker:
​tre arresti dopo 27 anni

I carabinieri hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare, per un omicidio di camorra avvenuto 27 anni fa, nei confronti di Walter Schiavone, fratello del capoclan Francesco «Sandokan» Schiavone, Enrico Martinelli e Antonio Mezzero. I provvedimenti, emessi dal Gip del Tribunale di Napoli, sono stati notificati presso le carceri di Parma, Opera e Voghera, dove i tre boss sono detenuti da tempo. Il cold case risolto è quello di Stefano Izzo, fattore nell'azienda agricola della famiglia dei Nuvoletta, ubicata a Pignataro Maggiore, nel Casertano.

L'uomo fu ucciso il 18 dicembre del 1991 con cinque colpi di pistola e fucile a pompa nel bar di una stazione di servizio di Pastorano, mentre giocava a carte. Il caso fu però archiviato nel 1993. Nel maggio 2017 le indagini sono state però riaperte dalla Dda di Napoli.
Lunedì 12 Marzo 2018, 18:26 - Ultimo aggiornamento: 12-03-2018 21:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP