Trovato morto dai genitori, lacrime e rabbia ai funerali di Gaetano

di C​laudio Lombardi

  • 3
MACERATA. Si sono svolti oggi pomeriggio i funerali di Gaetano Ventrone, il 20enne di Macerata Campania ritrovato dai genitori, all’alba di domenica, nella sua stanza da letto. Gli amici hanno portato la bara in spalla dalla casa del ragazzo, in via don Luigi Sturzo, fino alla chiesa abaziale di San Martino Vescovo, in corso Umberto I. Durante il rito funebre, sul primo scranno del tempio, la famiglia di Gaetano e la fidanzata, Maria, che ha stretto tra le mani un cuscino rosso a forma di cuore. All’uscita, il feretro è stato accolto da un lungo applauso e dal lancio di palloncini bianchi. Poi, il corteo verso il cimitero.
Sulla morte di Gaetano, che presenta ancora qualche cono d’ombra, prosegue l’attività dei carabinieri della stazione di Macerata e la ricostruzione delle ultime ore di vita sta restituendo particolari inediti. Sabato sera, Gaetano, ragazzo tranquillo e discreto, aveva partecipato a una festicciola tra amici; una volta a casa, poco dopo la mezzanotte, ha lamentato dei dolori alla pancia. Pare che, ed è questa la novità che starebbe emergendo dalle testimonianze, che avesse, contrariamente alle sue abitudini, bevuto alcool durante la festa, sentendosi male quando era ancora a casa dei suoi amici, a Santa Maria Capua Vetere.
Se un bicchiere di troppo possa aver, in qualche modo, contribuito al decesso, lo rivelerà, però, il referto dell’autopsia, eseguita ieri mattina. E se nella notte tra sabato edomenica vi sono delle responsabilità e delle omissioni, lo chiariranno le indagini.
Mercoledì 6 Settembre 2017, 19:34 - Ultimo aggiornamento: 07-09-2017 08:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP