Reggia, guerra agli assenteisti:
licenziati in tronco sei custodi
senza aspettare il processo

ARTICOLI CORRELATI
di Mary Liguori

  • 2779
L’avviso di conclusione delle indagini preliminari è stato notificato solo qualche giorno fa, il pm non ha ancora chiesto il giudizio, ma il Ministero non ha atteso l’eventuale processo e ha licenziato i custodi assenteisti della Reggia di Caserta dopo averli convocati a Roma lo scorso 25 luglio. 
 

Applica alla lettera la legge Madia, il Mibact, che consente di concludere il rapporto lavorativo prima del giudizio, e licenzia i dipendenti addetti alla vigilanza del real monumento vanvitelliano accusati di truffa aggravata e continuata e falso nelle attestazioni di presenza in servizio per essersi allontanati dal luogo di lavoro dopo aver timbrato il badge. Si tratta di Raffaele Narciso, Benedetto Petriccione, Giovanni Maiale, Leonisio Ammirati, Francesco Martone e Giovanni Antonio Di Sarno. Incapparono, i sei, in un’indagine sull’assenteismo che partì per tutt’altro motivo.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 4 Agosto 2018, 22:50 - Ultimo aggiornamento: 6 Agosto, 09:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP