Operaio folgorato mentre ripara un guasto: è in rianimazione

di Livia Fattore

  • 57
Folgorato mentre lavora per riparare la rete elettrica, ma se la cava ed è ora ricoverato in rianimazione. Vittima dell’ennesimo incidente sul lavoro Michele Pecchillo, impiegato Enel, 27enne, di Maddaloni.
Secondo una prima ricostruzione operata dai carabinieri della locale stazione che, collaborati dai colleghi del reparto territoriale di Aversa, coordinati dal tenente colonnello Antonio Forte, indagano sull’episodio, l’uomo, poco dopo le 18 di ieri sera, stava lavorando in via Altiero Spinelli a Trentola Ducenta per ricercare una dispersione di corrente elettrica segnalata da alcuni utenti. Un’attività che, come hanno tenuto a ribadire gli investigatori, stava compiendo regolarmente nell’ordinario orario di lavoro. Ad un certo punto, per cause ancora da verificare, l’incidente. Sono state aperte due inchieste, una coordinati dai magistrati della Procura di Napoli Nord in Aversa e una seconda, amministrativa, della società di erogazione dell’energia elettrica con la quale Michele Pecchillo lavora con regolare contratto. Immediatamente soccorso da un collega che stava lavorando insieme a lui alla riparazione del guasto, che ha avvertito gli addetti al 118. Questi, giunti sul posto, hanno prestato alla vittima le prime cure per poi trasportarlo presso il pronto soccorso dell’ospedale «San Giuseppe Moscati» di Aversa. Qui, i sanitari, pur giudicandolo non in pericolo di vita, dopo gli accertamenti del caso, lo hanno ricoverato, trasferendolo nel reparto di rianimazione, con prognosi riservata stante, comunque, la gravità delle sue condizioni.
 
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 21:25 - Ultimo aggiornamento: 11-10-2017 23:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP