Minacce alla troupe di «Striscia»
a Caserta: parcheggiatore fermato e multato

polizia
di Attilio Nettuno

  • 311
CASERTA - Ancora una brutta esperienza a Caserta per Luca Abete di «Striscia la Notizia». Ieri mattina l’inviato del Tg satirico diretto da Antonio Ricci ha rischiato grosso mentre era intento a realizzare un servizio sui parcheggiatori abusivi nell’area della Reggia. Una piaga che va avanti da anni, con la zona antistante l’ex canapificio di viale Ellittico, immobile di proprietà della Regione, che viene puntualmente trasformata in area di sosta non autorizzata da soggetti muniti di tanto di segnaletica e pettorina che ingannano gli ignari turisti spingendoli a sborsare somme superiori anche ai 15, 20 euro per vettura. Una criticità che è ben nota, e più volta riportata da «Il Mattino», e che solo negli ultimi tempi ha visto un lieve cambio di marcia, con diversi posteggiatori illegali sanzionati e colpiti da provvedimenti di allontanamento, anticamera dei Daspo.

Ma evidentemente l’attività di controllo non ha ancora portato pienamente ai frutti sperati con la pratica irregolare che non è sfuggita all’occhio attento delle telecamere di Striscia che hanno ripreso l’andirivieni di vetture e il pagamento delle tariffe non dovute. Per questo ieri Abete si è recato in città, avvicinando qualche parcheggiatore abusivo per provarlo ad intervistare. La presenza dell’inviato, però, non è stata accolta in maniera amichevole dai posteggiatori che hanno reagito inveendo e minacciando il giornalista. Fortunatamente proprio in quel momento è transitata in zona una pattuglia della polizia stradale di Caserta che è prontamente intervenuta evitando che l’alterco, rimasto sul piano verbale, sfociasse in un’aggressione fisica. 
Venerdì 29 Settembre 2017, 08:37 - Ultimo aggiornamento: 29-09-2017 17:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP