Mazzette per le pratiche di condono:
arresti al Comune di Maddaloni

di ​Mary Liguori

  • 148
Un bollettino in bianco e una bustarella da riempire con qualche migliaio di euro. Così si abbassavano i costi per le pratiche di condono per i cittadini di Maddaloni, comune in provincia di Caserta già commissariato per tangenti.

L’ultima frontiera giudiziaria riguarda l’ufficio tecnico che da questa mattina è acefalo: il funzionario dell’Utc Michele Della Peruta è stato arrestato insieme al suo presunto complice, Michele Pietropaolo, il professionista che imbastiva le pratiche è stato raggiunto da un divieto di dimora. 

Per ottenere l’azzeramento degli interessi maturati dal 1986, Della Peruta chiedeva dai 500 ai 5000 euro. I casi accertati sono tre, ma svariate decine sono al vaglio degli inquirenti. Altre cinque persone risultano indagate in stato di libertà.

Fondamentale è stata la denuncia di un pensionato per l’avvio delle indagini della Procura di Santa Maria Capua Vetere, diretta da Maria Antonietta Troncone, affidate ai carabinieri e coordinate dal pm Alessandro Di Vico. 
Martedì 5 Dicembre 2017, 10:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP