Malato di Sla protesta in tribunale: sbloccate i miei conti

Tessitore
di Fabio Mencocco

"Vorrei che i miei conti fossero sbloccati e non vorrei dare conto delle mi spese" questa la richiesta fatta pervenire questa mattina da Antonio Tessitore malato di Sla da 15 anni di Villa Literno, che si è recato al tribunale di Napoli Nord, dove è giunto con la sua carrozzina, accompagnato dai suoi collaboratori, per chiedere la revoca dell'amministratore di sostegno che aveva chiesto. "Da quando c'è questo istituto devo rendere conto di qualsiasi movimento finanziario, anche delle spese straordinarie di cui necessito, nonostante io sia in grado di intendere e volerewl" ha spiegato Antonio, dopo la protesta, dinanzi al giudice che ha trattato la sua pratica. Dopo il confronto, in cui Antonio ha parlato con il suo my tobii a direzione oculare, è stata presa in carico la revoca dell'amministratore di sostegno ed il passaggio alla procura generale. 

 
Lunedì 9 Ottobre 2017, 12:31 - Ultimo aggiornamento: 09-10-2017 13:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP