Jonas Kaufmann
incanta Caserta

Kaufmann
incanta Caserta
di Maria Beatrice Crisci

Un’Estate da Re, atto finale. Sul palco il miglior tenore al mondo, come lo definiscono in tanti. È Jonas Kaufmann. Lei è un soprano in ascesa, Maria Agresta. Si celebra così il finissage della rassegna all’Aperia, nel giardino inglese della Reggia. Il tenore nella mattinata si era concesso una giornata tuta casertana. Prima la visita alla Reggia e al parco, poi un giro in centro e gli acquisti con la compagna al market. «Che incanto la Reggia. Un gioiello. Che meraviglia il teatro». 
Tanti i vip al concerto. Eppure agosto è inoltrato. Nel Parco reale c’è tutta la Napoli che non guarda il mare, ma anche la Caserta che non conosce ancora vacanze. Presente il governatore della Campania Vincenzo De Luca. Non poteva mancare all’ultimo appuntamento della kermesse che la Regione ha voluto anche quest’anno replicare.
E Mauro Felicori? Eccolo al centro della platea, pronto ad accogliere gli ospiti, ma pronto anche a godersi il recital lirico. Il direttore più amato dagli italiani non sembra per nulla un uomo in odore di pensionamento. La stretta di mano tra De Luca e Felicori è da incorniciare. Entrambi sorridono, ma tra di loro c’è da dirimere l’equivoco su Terrae Motus. Intorno ai due si crea il capannello di giornalisti, fotografi e operatori tv. È un momento, poi De Luca si siede, mentre Felicori si intrattiene ancora con gli ospiti. Con lui c’è la soprintendente del Teatro San Carlo Rosanna Purchia. Arrivano anche gli esponenti del mondo dell’imprenditoria campana: il presidente di Confindustria Caserta Gianluigi Traettino e l’omologo salernitano Andrea Prete. A loro si affianca Umberto de Gregorio, presidente Eav.
Tra il pubblico anche il notaio Paolo Provitera, presidente degli Amici della Reggia, il consigliere regionale Stefano Graziano, il giornalista Alessandro Barbano e l’avvocato Adolfo Russo. La serata è fresca. A renderla ancora più effervescente quel gran maestro di cerimonie che è Peppe Iannicelli, giornalista comunicatore parlatore. A lui il compito di calare il sipario. L’estate da re è finita. Si può andare al mare.
Mercoledì 8 Agosto 2018, 18:33 - Ultimo aggiornamento: 08-08-2018 19:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP