«40 anni di abusi in Seminario»,
il vescovo di Aversa in Vaticano

ARTICOLI CORRELATI
di Mary Liguori

  • 318
La bufera scatenata dall'arresto di don Michele Barone e le storie che, in questi giorni, sono al centro di approfondimenti giudiziari, arrivano alla Santa Sede. Il vescovo di Aversa, Angelo Spinillo, è stato convocato nei giorni scorsi per conferire rispetto al dossier sui preti presentato in Curia (e dato alla stampa) da un gigolò gay. Ma a quanto pare, una volta in Vaticano, il presule sarebbe stato invitato a «chiarire» anche rispetto al terremoto che sta sconvolgendo la Diocesi a cavallo tra l'area a nord di Napoli e il Casertano. Cosa sia stato detto dentro le mura pontificie è al momento top secret, ma è facile ipotizzare che al vescovo sia stato chiesto quanto c'è di vero nelle denunce del prete arrestato che, ai magistrati, ha riferito che «Spinillo era al corrente» degli esorcismi. E, probabilmente, anche quanto c'è di vero in quello che, attraverso le colonne de Il Mattino, alcuni fedeli hanno denunciato in merito ad altre condotte inquietanti da parte di prelati che sarebbero state comunicate, sin dal 2014, allo stesso vescovo.

D'altro canto, il Vaticano è stato, di recente, al centro di accuse di «omissioni» da parte di persone che hanno frequentato la Diocesi di Aversa. Non di rituali esorcisti non autorizzati e trasformati in maltrattamenti e violenze, ma di abusi sessuali veri e propri parlano alcuni ex seminaristi che hanno studiato nella sede di formazione religiosa normanna. Un uomo, 13enne all'epoca dei fatti, ha denunciato di essere stato violentato «dentro uno sgabuzzino» da un religioso che insegnava nella struttura. E di avere inviato una supplica a Papa Ratzinger, nel 2010, dove raccontava di essere stato abusato dal 1992 al 1999. Nel plico, consegnato allo studio legale napoletano di Carlo Grezio, la vittima ha inserito la risposta della Congregazione della Fede con la quale veniva comunicata la ricezione della denuncia. Che però non portò a nessun provvedimento, tanto che gli avvocati parlano di «palesi casi di insabbiamento».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 3 Marzo 2018, 09:41 - Ultimo aggiornamento: 03-03-2018 19:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP