Beni del clan, riunione con l'Agenzia del Ministero

prefettura
CASERTA - Il Comune di San Marcellino vuole riutilizzare la villa dove si nascose il boss Michele Zagaria del clan dei Casalesi. E il sindaco Anacleto Colombiano, ideatore di questo progetto, potrebbe domani recarsi in prefettura. L’appuntamento, infatti, è per domani mattina alle ore 11.
È stata convocata, quindi, nella prefettura di Caserta la conferenza di Servizi, indetta dall’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, allo scopo di determinare la destinazione finale di 109 unità immobiliari situate nel territorio della provincia di Caserta.
La conferenza, presieduta dal direttore dell’Agenzia Nazionale, il prefetto Ennio Mario Sodano, è indetta per raccogliere le manifestazioni di interesse delle persone partecipanti ad acquisire le unità immobiliari situate nei territori di loro competenza. Questi ultimi, in tale sede, dovranno indicare le finalità sociali e istituzionali cui il bene dovrà essere destinato. Pertanto, sono state invitate a partecipare tutte le amministrazioni centrali e periferiche e i 18 Comuni della provincia su cui insistono i beni da riutilizzare. Al termine dei lavori seguirà una conferenza stampa.
Martedì 7 Novembre 2017, 23:57 - Ultimo aggiornamento: 07-11-2017 23:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP