Fuggono all'alt e cercano di investire carabiniere: bloccati, avevano coltello

Fuggono all'alt e tentano di investire i carabinieri. Bloccati, vengono trovati in possesso di un coltello a serramanico. Sono stati arrestati i due giovani avellinesi protagonisti dell'inseguimento avvenuto poco fa nei pressi di via Calabricito, a Maddaloni, in provincia di Caserta. I carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Maddaloni e della stazione locale hanno  arrestato  Mario Rianna ed Ettore Cuozzo, ventisette e ventinove anni., entrambi di Rotondi (in provincia di Avellino), ritenuti responsabili dei reati di resistenza e lesioni aggravate, in concorso, nei confronti di Pubblico Ufficiale.
Nel corso del pomeriggio i due a bordo di un'Alfa 147, non si sono fermati all’alt dei carabinieri che stavano eseguendo un posto di controllo in via Calabricito, a Maddaloni. Rianna, che era alla guida, ha tentato di investire i carabiniere che con la paletta segnaletica gli aveva fatto segno di accostare. Ne è scaturito un inseguimento durante il quale i due hanno messo a rischio l’incolumità di terze persone. Raggiunti e bloccati sono poi stati sottoposti a perquisizione personale e veicolare a seguito delle quali sono stati trovati in possesso di un coltello a serramanico. La lama è stata sequestrata. Gli arrestati saranno giudicati con rito direttissimo
 
Mercoledì 17 Maggio 2017, 19:56 - Ultimo aggiornamento: 17-05-2017 19:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP