Trasporto d'urgenza in elicottero da Scalea a Cosenza per un paziente

di Cristina Cennamo

Intervento di soccorso sanitario in sinergia con il 118 oggi sulla pista dell’Aeroporto di Scalea. Il 118, l’elicottero Pegaso 50 ed una unità di primo intervento terrestre si sono coordinati per il trasbordo di un paziente in gravi condizioni con destinazione Cosenza e si è così permesso, in soli  dodici minuti di volo, che il paziente in emergenza arrivasse in tempi rapidissimi nel nosocomio cittadino dove sono stati effettuati i necessari soccorsi del caso. 

Un successo della sinergia tra più attori che hanno avuto modo di fruire di una infrastruttura locale non molto pubblicizzata, l’Aeroporto di Scalea, ma molto preziosa per il territorio calabrese.

Lo scalo in provincia di Cosenza, sul litorale Marino di Scalea, è molto più noto infatti per essere da anni totalmente attivo nella fruizione del servizio di trasporto vip/executive ma gode in realtà di una pista in asfalto  di circa due chilometri, frequenza 128.450 MHz (Scalea Radio) attiva h24 per decollo ed atterraggio di emergenza e svolge in più anche diverse attività  grazie anche agli accordi con ENAV ed Aeronautica Militare che lo hanno reso sede di sperimentazione di materiale aeronautico a terra ed in volo.

Sempre in progress oltretutto nelle attività  di paracadutismo scuola di volo, noleggio elicotteri, idrovolanti, modellsmo e droni, l'aeroporto ha in dotazione una officina per riparazione di aeromobili mentre i voli commerciali saranno disponibili non prima di 18/24 mesi: difatti l' aeroporto è già soggetto al processo di certificazione richiesto per accogliere aeromobili fino a 180/200 passeggeri.
Lunedì 27 Novembre 2017, 21:43 - Ultimo aggiornamento: 27-11-2017 21:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP