Cosenza, percepivano le pensioni dei parenti defunti: 11 indagati

0
  • 5
Undici persone sono state iscritte nel registro degli indagati per indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato per aver illecitamente percepito le pensioni di dieci anziani deceduti da tempo.

L'indagine, denominata Highlanders e coordinata dal procuratore di Castrovillari Eugenio Facciolla e dal pm Angela Continisioata, è partita dalla scoperta che diversi pensionati erano deceduti ma nessuna comunicazione era arrivata all'Inps. I finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Cosenza hanno denunciato 11 persone per truffa ai danni dello Stato. Alcuni parenti infatti, cointestatari del conto corrente con il defunto, continuavano a percepire la pensione illegalmente. L'importo più alto l'ha raggiunto una 55enne che ha incassato 77.075 euro di pensione della congiunta morta nel 2012. In totale il tesoretto sequestrato dalle fiamme gialle ammonta a quasi mezzo milione di euro. 

 
Giovedì 27 Luglio 2017, 11:32 - Ultimo aggiornamento: 27-07-2017 23:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP