Cosenza, studentessa di 11 anni rimane sola sullo scuolabus e viene molestata dall'autista

agenzia Fotomax
Violenza sessuale aggravata su minore e sequestro di persona. Con queste accuse, l'autista di uno scuolabus del comune di Roggiano Gravina, in provincia di Cosenza, è finito in manette. Il conducente, sessantacinquenne, avrebbe abusato di una ragazzina di unidici anni. 

I fatti risalgono allo scorso maggio. La studentessa era rimasta da sola sullo scuolabus e l'arrestato, secondo quanto ricostruito dalla procura, si sarebbe diretto in una zona isolata. Una volta parcheggiato il mezzo, avrebbe costretto la minore a subire baci e palpeggiamenti. La ragazzina ha raccontato tutto ai genitori, che hanno sporto denuncia rivolgendosi ai carabinieri. Ora, l'autista si trova agli arresti domiciliari ed è stato sospeso dal servizio.
Martedì 1 Agosto 2017, 16:07 - Ultimo aggiornamento: 02-08-2017 17:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-08-03 08:51:16
perche' agli arresti domociliari e non in gare per almenop 7 anni? che cosa sono gli arresti domiciliari? Per me non sono nulla I am a homebody vuol dire che a me piace stare a casa , quindi gli arresti domicialiri sono una baggianate se li date a me mi fate un baffo tanto per dire...io sono una che non esce quasi mai solo per necessita' mi piace cosi quindi gli arresti domiciliari non sono una grande punizione almeno nel mio riguardo

QUICKMAP