Maria Pirro

«Invasione di formiche in ospedale
ecco le denunce inascoltate» | Foto

di Maria Pirro
A proposito di formiche in ospedale. Sono quattro, solo nel 2012, le denunce presentate al San Paolo di Napoli. A distanza di cinque anni, dopo la foto dello scandalo, i documenti originali sono stati recuperati dall'associazione "Salute & Ambiente, per i diritti del malato e del cittadino", che l'altra settimana aveva di nuovo stigmatizzato il degrado nei giardini della struttura sanitaria. «Appelli purtroppo rimasti inascolati, che riproponiamo oggi con la speranza di una svolta», afferma Angelo Ambrosino, presidente della onlus. Ecco le lettere, tutte protocollate.

Primo gennaio 2012. «Abbiamo visto in Urologia un serio problema», si legge nel documento firmato da Elsa Fritzsching, che segnala la «invasione di formiche, al momento grave perché» riscontrata «anche nel letto di un degente».



Due febbraio 2012. Oggetto: «Problema formiche». L'incipit: «Purtroppo, ci vediamo costretti a riscrivere di un problema piuttosto grave, la presenza di formiche nel reparto di Urologia. Come da rilevazione e testimonizanze, questi piccoli insetti sono arrivati nei letti, nell'armadietto e, inammissibile, sulla ferita di un allettato».


Diciannove luglio 2012. «Con rammarico torniamo a parlare del degrado degli spazi esterni dell'ospedale dovuto non solo all'inciviltù del cittadini, ma anche alla mancanza di più contenitori per rifiuti e di una pulizia troppo superficiale». E, in conclusione, «ritorniamo, ancora, a parlare del problema formiche nel reparto di Urologia, rischioso inconveniente per gli ammalati operati, che già l'anno scorso è finito sui giornali». Un problema che, però, «non si riesce a debellare».


Sei settembre 2012. «Ritorniamo a segnalare la presenza di formiche, nel reparto di Urologia e anche nel reparto di Ortopedia, problema annoso e ancora non debellato, anzi si direbbe in espansione malgrado le passate segnalazioni».
Mercoledì 14 Giugno 2017, 13:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA



QUICKMAP