Maria Pirro

«Caldo record, nemico del cuore
meglio non uscire a mezzogiorno»

di Maria Pirro
«Non uscire di casa nelle ore più calde della giornata»: è la prima raccomandazione per chi soffre di patologie cardiovascolari indicata da Ciro Mauro, direttore della cardiologia e dell’unità di terapia intensiva coronarica dell’ospedale Cardarelli, dove guida anche il dipartimento dell’emergenza. «Questi pazienti utilizzano farmaci vasodilatatori, che portano a un abbassamento della pressione arteriosa. L’effetto combinato con l’afa può determinare sincopi e lipotimie», spiega l’esperto. Un’altra raccomandazione è «fare attenzione all’idratazione costante dell’organismo, prediligendo inoltre pasti leggeri, poco impegnativi per la digestione». E, dal primo luglio, sarà attiva la rete per l’infarto a Napoli e in provincia: «Un ulteriore livello di sicurezza per i pazienti».
Giovedì 29 Giugno 2017, 23:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA



QUICKMAP