Telese: vandali all'attacco delle giostrine per bambini

TELESE - Vandali ancora in azione in valle telesina nella notte tra sabato 25 e domenica 26 novembre. Cusano Mutri, Telese Terme, 2 episodi, 2 sfregi nel pieno centro cittadino. Ad avere la peggio, nel borgo titernino, un parco giochi, all’incrocio della strada provinciale 12, e la serie di murales realizzati dal writer Bifido sotto le 5 arcate di via Pietà. Scritte, scarabocchi realizzati con bombolette spray di colore bianco e nero a deturpare le giostrine e l’arredo urbano in un luogo frequentato abitualmente, soprattutto nelle ore diurne, da tanti e tanti cittadini cusanesi. Comune, secondo una prima ricostruzione, la matrice dello sfregio, con tutta probabilità una bravata realizzata da alcuni giovanissimi del luogo. Unanime la condanna soprattutto attraverso le pagine dei social network. Vigilare, monitorare, sorvegliare e punire severamente i colpevoli nella speranza di poter recuperare al danno in tempi rapidissimi. Questo il monito lanciato dallo stesso Sindaco di Cusano Mutri, Giuseppe Maria Maturo, e da tanti cittadini intervenuti prontamente sulla questione. Indagini che, tuttavia, non potranno servirsi dell’ausilio delle telecamere essendo il perimetro comunale sprovvisto di un sistema di video sorveglianza. Le installazioni di via Pietà erano state realizzate nel 2016 dal writer partenopeo Bifido nell’ambito dell’ottava edizione del Cusano Talk Festival. «In the food of love questo il titolo dell’opera, un viaggio sensoriale in 5 murales con elementi che rimandano alle tradizioni enogastronomiche della valle titernina, particolarmente apprezzata anche dalla critica internazionale. 
Lunedì 27 Novembre 2017, 08:13 - Ultimo aggiornamento: 26 Novembre, 22:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP