Simula rapina e tentata violenza: denunciata

  • 4
Benevento- Procurato allarme, false dichiarazioni a pubblico ufficiale e simulazione di reato. Questi i capi di imputazione di cui dovrà rispondere la trentenne originaria di Morcone, ma residente a Santa Croce che sabato sera aveva denunciato ai carabinieri essere stata vittima di una rapina e di un tentativo di violenza sessuale, perpetrata da due uomini di colore che, in località Sferracavallo, con la loro auto le avevano sbarrato il passaggio, costringendola a fermarsi e a uscire dall’auto per poi appropriarsi di effetti personali e denaro e consumare la violenza. Sul posto sono giunti i carabinieri di Morcone e quelli del Nucleo Operativo di Cerreto che hanno disposto il trasporto della ragazza in codice rosso al «Fatebenefratelli» di Benevento e hanno attivato la procedura per rapina e tentata violenza sessuale. Ma i sanitari non hanno rilevato segni di violenza e la donna, interrogata presso il comando di Morcone, ha confessato in lacrime di essersi inventata tutto per giustificare con la famiglia l’ammanco di una somma di denaro.
Lunedì 26 Giugno 2017, 08:00 - Ultimo aggiornamento: 25 Giugno, 22:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP