Selfie in cella su Facebook nel carcere di Airola, cinque avvisi di garanzia per i baby detenuti

Il nucleo investigativo centrale della Polizia penitenziaria e il nucleo regionale di Napoli hanno notificato 5 informazioni di garanzia nei confronti di altrettanti detenuti del carcere minorile di Airola (Benevento) per il reato di ricettazione. Secondo quanto emerso dalle indagini coordinate dalla Procura di Benevento, i 5 indagati, in concorso con ignoti ancora da identificare, detenevano apparecchi cellulari, accessori e sim card.

L'operazione si inserisce nell'ambito delle indagini scattate a seguito del ritrovamento di telefoni cellulari e sim card e della pubblicazione di foto scattate da alcuni detenuti, all'interno del penitenziario di Airola, e poi pubblicate sui social network con «il chiaro intento - spiega il procuratore Aldo Policastro - di confermare e rafforzare la posizione di 'baby boss' dell'hinterland napoletano».
Venerdì 10 Novembre 2017, 13:17 - Ultimo aggiornamento: 10-11-2017 15:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP