Alluvione nel Sannio, 43 milioni di euro per il risarcimento dei danni

0
  • 3
Ripristinare immobili, macchinari e attrezzature, e acquistare materie prime, semilavorati e prodotti finiti distrutti o non più utilizzabili: serviranno a questo i 43 milioni di euro del Fondo calamità nazionale per la Campania che ora diventano concretamente disponibili, attraverso il meccanismo del credito d’imposta, grazie agli step messi in campo dalla Regione, di cui dà conto in una nota il presidente di Confindustria Benevento Filippo Liverini. A 21 mesi dall’alluvione dell’ottobre 2015, con la pubblicazione del decreto dirigenziale 173 del 28 luglio sul Burc sono state approvate le modalità tecniche per la gestione delle risorse citate. «Si tratta di un ulteriore importante tassello - sottolinea Liverini - nella direzione del risorto dei danni subiti dalle aziende alluvionate, che si va ad aggiungere ai 20 milioni di euro già stanziati dalla Regione, per i quali l’istruttoria delle domande è attualmente in corso. Monitoriamo costantemente e con attenzione la questione del ristoro dei danni alle imprese a seguito della devastante alluvione. Si tratta di procedure complesse e uniche nel loro genere. È la prima volta che gli uffici regionali si confrontano con sistemi volti, non ad erogare incentivi per investimenti, ma a ripristinare la condizione economica antecedente la calamità.
Martedì 1 Agosto 2017, 08:39 - Ultimo aggiornamento: 31 Luglio, 21:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP