Rummo, carenza di anestesisti: arrivano rinforzi da Salerno

ospedale rummo
di Luella De Ciampis

BENEVENTO - C’è la massima disponibilità da parte della Regione Campania e della direzione strategica dell’ospedale Rummo a risolvere il problema della carenza di anestesisti, che rende difficile il funzionamento a pieno ritmo delle sale operatorie e allunga notevolmente le liste d’attesa per gli interventi d’elezione. Dal 15 dicembre tutte le chirurgie d’elezione, vale a dire urologia, ginecologia, senologia, chirurgia vascolare, otorinolaringoiatria, maxillo facciale e ortopedia, sono in sofferenza, a causa della mancanza di anestesisti, che ha comportato la riduzione del 50% degli interventi di routine.
Criticità che, allungando a dismisura i tempi di attesa, invoglia i pazienti a recarsi fuori provincia per essere sottoposti a interventi chirurgici. «Abbiamo attivato una convenzione con l’Asl di Salerno – dice il direttore generale, Renato Pizzuti - in base alla quale avremo la possibilità di reclutare 5 anestesisti a tempo indeterminato. Se accettano tutti, già nel mese di marzo l’organico potrebbe essere reintegrato».
Martedì 20 Febbraio 2018, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 20-02-2018 05:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP