Rapine in casa a madre e zia: preso 17enne

carabinieri
BENEVENTO - Un diciassettenne incensurato alla ricerca di denaro nel giro di mezz’ora ha aggredito madre e zia per rapinarle di un modesta somma di denaro. Poi alla fine, a distanza di qualche ora dalle aggressioni ai congiunti, il giovane è stato bloccato dai carabinieri mentre si aggirava nelle strade di Montesarchio. Per lui è scattato l’arresto e la detenzione presso il centro di accoglienza di Napoli. 
I militari della Compagnia carabinieri di Montesarchio, in particolare quelli del Radiomobile, hanno arrestato il minorenne poiché ritenuto responsabile del reato di rapina.
L’intervento dei militari è scaturito dopo una telefonata alla centrale operativa della Compagnia di Montesarchio. Ai militari è stata segnalata l’aggressione da parte di uno studente poco prima nei confronti della madre. Alla base dell’aggressione la richiesta inevasa di denaro. Il minore prima di allontanarsi si era impossessato della borsa della donna. E mentre scattava questo primo allarme il giovane, mostrando notevole freddezza e determinazione, non soddisfatto del denaro che aveva prelevato dalla borsa della madre ha raggiunto la vicina abitazione della zia. Anche qui il minore si è scagliato violentemente contro la parente facendosi consegnare il portafoglio contenente la somma di 150 euro. 
Martedì 12 Giugno 2018, 02:30 - Ultimo aggiornamento: 11 Giugno, 23:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP