Periferie, disco verde a progetti per 26 milioni

mastella
di Gianni De Blasio

BENEVENTO - «Un ottimo punto di partenza per la riorganizzazione della città e il recupero delle periferie». A Palazzo Chigi, ieri, alle presenza del premier Gentiloni, il Comune di Benevento era rappresentato dal sindaco Clemente Mastella. Con lui 92 colleghi di città metropolitane e capoluoghi per sottoscrivere la convenzione che, complessivamente, finanzia interventi per circa 4 miliardi, dei quali 2,1 messi a disposizione dal Governo e il resto da privati e dalle Regioni. «Per la riqualificazione urbana e sicurezza delle periferie per la città di Benevento, l’ammontare del programma è pari a 26.582.202,25 euro – dice Mastella -, dei quali 18 milioni come risorse pubbliche mentre 8.582.202,25 derivano da risorse private per una percentuale del 32%. Si tratta di un progetto di grande importanza, che mira a una riqualificazione urbana e sociale di vaste aree della nostra città. Sono previsti interventi riguardanti il miglioramento del decoro urbano, la rifunzionalizzazione di spazi pubblici, la sicurezza territoriale. Per i territori è una partita decisiva, poiché è nelle periferie che si gioca la partita del futuro».
I 93 sindaci presenti ieri a Palazzo Chigi rappresentavano circa 23 milioni di cittadini, quasi un terzo del Paese, che, tramite i progetti proposti, hanno mostrato di condividere l’impostazione del programma, finalizzato non solo alla realizzazione di nuove opere, bensì pure ad azioni di recupero e riuso di immobili abbandonati. Un piano per invogliare cittadini ed istituzioni a fare comunità. «L’auspicio – osserva il sindaco di Benevento – è che il prossimo Governo possa dare continuità a questo programma, puntando pure alle attività immateriali, poiché i sindaci non possono farcela ad animare gli spazi sociali senza il contributo delle reti civiche, delle parrocchie, delle scuole».
«La città di tutti, la città per tutti», il titolo del progetto proposto da Benevento. Che al Rione Libertà prevede la sistemazione dei percorsi pedonali, aree a verde-arredo urbano lungo fiume Matarazzo, via Vitelli e zone limitrofe. Riqualificazione della rete dei sottoservizi nelle aree periurbane contermini al quartiere.
Martedì 19 Dicembre 2017, 06:33 - Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre, 23:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP