Il sindaco Masone: «Il Premio Padre Pio anche nel 2018 sarà a Pietrelcina»

Pietrelcina - Anche nel 2018 il «Premio internazionale Padre Pio da Pietrelcina» avrà come location il suo paese natale. A deciderlo il Comitato organizzatore in accordo con l’Amministrazione comunale, che ha accolto l’invito dell’associazione gli «Amici di Padre Pio». Il colonnello Antonio Grilletto, uno dei responsabili dell’evento, ha anticipato che «la prossima edizione sarà ancora più importante e non si limiterà ad una sola giornata. In occasione del 50° anniversario della salita al cielo del santo frate Cappuccino ed a cento anni dalla comparsa delle stimmate, ricorderemo l’amato Padre Pio con iniziative degne della sua grandezza». Il sindaco Domenico Masone, nel ringraziare i promotori del premio, auspica che «tutti coloro i quali vogliono bene al nostro conterraneo sappiano essere degni del suo messaggio e prefiggersi al fin di bene ogni cosa fatta nel suo nome. Siamo lieti - ha specificato il primo cittadino - di dare ospitalità alla prossima edizione del premio ed auspichiamo che tutti i devoti di Padre Pio abbiano una attenzione particolare per la sua bella e generosa terra natia». Masone ha poi evidenziato il buon rapporto instaurato, in occasione della consegna del premio Padre Pio a De Laurentiis, con il presidente del Napoli: «Abbiamo preso accordi con lui affinché nel nostro centro sportivo si possa svolgere un evento di beneficenza che coinvolga atleti del Napoli e di altre squadre. De Laurentiis, inoltre, ha promesso che ritornerà a Pietrelcina appena sarà possibile». Nella serata conclusiva, condotta in modo estremamente professionale da Gabriele Blair e Simona Rolandi, hanno ottenuto riconoscimenti vari: Don Alfonso Calvano, direttore Migrantes diocesi Cerreto, Michelina Del Prete Damiano, Comitato Regionale Croce Rossa Campania, dottor Carmine Diez (Unms), Palmina Iarace, della parrocchia di S. Maria del Lume – Péllaro – Reggio Calabria; Don Pietro De Salvo parrocchia S. Nicola di Bari – Nocara (CS); Don Antonio Dente – Parrocchia Cristo Re di Montefredane; Angioletto Gianfrate Coordinatore associazione amici di P. Pio Puglia – Martina Franca. Altri iconoscimenti di gratitudine sono andati ad Antonio Del Sole, presidente dell’Associazione professionale Cuochi Italiani Team Campania, che mette la sua professionalità a servizio di ragazzi e ragazze meno fortunate per insegnare il mestiere del cuoco e introdurli nel mondo del lavoro, dando loro una opportunità di riscatto sociale; alla Multicenter School di Pozzuoli, che ha accolto e aiutato molti ragazzi alla scolarizzazione. Ulteriori ringraziamenti e riconoscimenti al Gruppo Tamburi di Forenza «San Martino de pauperibus»; ad Apollonia Botticella, presidente del comitato «Insieme per…» di Benevento, che riunisce genitori circa 250 ragazzi diversamente abili. Infine si ricordano i nomi dei premiati: Aurelio de Laurentiis, Presidente e proprietario della Società Sportiva Calcio Napoli; Danilo Iervolino presidente e fondatore della «Università Telematica Pegaso»; Franco Buononato, giornalista responsabile della Redazione del Mattino di Benevento; Monica Matano provveditore scolastico di Benevento; Carlo Alberto Pallaoro, chirurgo plastico; Umberto Scipione, compositore, Chiara Amirante, fondatrice di «Nuovi Orizzonti» ; Gerardo Capozza, capo dell’Ufficio del Cerimoniale di Stato della Presidenza del Consiglio dei Ministri; Michele Plastino, giornalista radiofonico; Emanuela Aureli, attrice; Generale Luigi Lista, Annalisa Minetti, cantante, atleta paraolimpica, attrice.
Martedì 31 Ottobre 2017, 17:46 - Ultimo aggiornamento: 31-10-2017 17:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP