Falsa lotteria per truffare gli anziani. «Ci manda il parroco»: ma non è vero

  • 36
MONTESARCHIO -  Due pregiudicati sono stati denunciati per truffa dai carabinieri, che li hanno scovati nell’ambito della campagna di controlli per impedire il dilagare di questo tipo di reati soprattutto ai danni della fetta più fragile della popolazione. I carabinieri della Compagnia di Montesarchio hanno individuato e denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento, due pregiudicati entrambi originari del Sannio. In particolare, nella serata di mercoledì, militari dell’Aliquota Radiomobile del Comando Arma di Montesarchio durante l’espletamento di servizio teso al massimo controllo del territorio, notavano la presenza di due individui che erano intenti a bussare alle porte di alcune abitazioni con il proposito di vendere agli abitanti dei biglietti per l’estrazione di una lotteria natalizia. Nella circostanza si accertava che gli stessi, nell’offrire questa opportunità, avevano riferito ai potenziali compratori, di essere stati incaricati dal locale parroco, che ovviamente, sentito successivamente, risultava completamente estraneo alla vicenda e disconosceva i due individui. 
I due, un 30enne di Benevento e un 39enne della provincia, entrambi pregiudicati, venivano quindi condotti pressi gli uffici del Comando Compagnia carabinieri per gli accertamenti del caso e nella circostanza si accertava compiutamente che avevano portato a compimento già cinque truffe in danno di ignare vittime e che, di conseguenza, la lotteria natalizia era inesistente. Al termine delle formalità di rito a carico dei due soggetti scattava il deferimento per il reato di truffa in concorso e venivano inoltre allontanati con proposta per l’emissione di fogli di via. Inoltre venivano sottoposti a sequestro due carnet comprensivi di matrice e biglietto per l’estrazione della lotteria.
 
Venerdì 1 Dicembre 2017, 08:23 - Ultimo aggiornamento: 30 Novembre, 22:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP