Morta per l'incendio nella villa:
domani l'ultimo saluto alla prof

di Marco Borrillo

SAN MARCO DEI CAVOTI - Ieri la salma dell'insegnante 60enne Maria Antonietta Ielardi, vittima di un incendio nella sua abitazione, ha lasciato l'obitorio del «Rummo» per il suo ultimo, triste rientro a San Marco dei Cavoti. Dopo il placet dell'autorità giudiziaria e gli esami di rito, ha raggiunto la camera ardente intanto allestita presso l'ala nuova del cimitero, a soli 300 metri dalla villetta in contrada Turone dove viveva con il marito. Le esequie si terranno domani alle 9 presso la Chiesa Madre di San Marco, alla presenza del parroco don Luigi Ulano, che ha impartito l'ultima benedizione alla salma. Intorno al dolore del marito Luciano e dei familiari andrà a stringersi quello di tutta la comunità sammarchese.

E sarà il giorno del dolore anche per i colleghi della maestra Maria Antonietta, alcuni di loro accorsi sul posto in lacrime nelle immediate ore del dramma in segno di vicinanza alla prof, che martedì scorso aveva tenuto quella che sciaguratamente si sarebbe rivelata l'ultima lezione di religione ai piccoli dell'istituto comprensivo, dove insegnava nei plessi delle primarie di Colle Sannita e Castelpagano.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 2 Giugno 2018, 09:57 - Ultimo aggiornamento: 02-06-2018 10:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP