Benevento, fermato per l'identificazione
migrante aggredisce una vigilessa

  • 4
BENEVENTO - Una vigilessa della polizia municipale ha chiesto i documenti ad un migrante, che ha reagito aggredendola. La donna pertanto si è vista costretta a far ricorso alle cure dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale «Rummo». È avvenuto ieri mattina, intorno alle nove, ad un incrocio tra via Avellino e via delle Puglie.
Secondo una prima ricostruzione, una pattuglia della polizia municipale, formata da un assistente capo e da un vigile si è avvicinata a due migranti che erano nei pressi del semaforo, dove si era formata una fila di auto. Uno dei due migranti vendeva accendini e fazzoletti di carta, mentre l’altro chiedeva l’elemosina. L’uomo che vendeva gli accendini, alla richiesta del vigile di esibire i documenti ha reagito, aggredendo la vigilessa. C’è stato l’intervento dell’altro vigile, e poi di altre forze dell’ordine convogliate in zona. Pertanto l’aggressore è stato immediatamente bloccato e condotto presso il Comando della polizia municipale in via Napoli. La vigilessa è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale «Rummo», dove i sanitari le hanno medicato vari escoriazioni, in particolare alle braccia, dimettendola con una prognosi di pochi giorni. 
 
Venerdì 30 Giugno 2017, 08:19 - Ultimo aggiornamento: 29 Giugno, 23:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP