Benevento, cocaina nel manico della scopa: arrestato

BENEVENTO - Aveva nascosto la cocaina nel manico in ferro di una scopa, ma l’insolito nascondiglio non ha retto ai controlli della polizia e l’uomo è stato arrestato. È accaduto in città nella tarda serata di giovedì ed il blitz è stato effettuato nella parte alta della città in un’abitazione alla Pacevechia, dagli agenti della Squadra Mobile diretti dal vice questore Emanuele Fattori. È finito in carcere Michele Delli Carri di 53 anni, beneventano, già noto alle forze dell’ordine tanto è vero che al momento in cui sono giunti nella sua casa gli agenti l’uomo era agli arresti domiciliari. Il blitz nell’abitazione ha avuto un prologo, infatti gli agenti erano in zona ed hanno notato la presenza di alcuni giovani noti come consumatori di droga che si recavano nell’abitazione di Michele Delli Carri. Pertanto gli agenti, che si erano appostati all’interno dell’edificio, hanno assistito anche ad una cessione di una dose di stupefacente. Hanno pertanto recuperata la dose venduta ad un cliente e hanno poi fatto irruzione in casa, L’ingegnoso pusher aveva inserito nel manico metallico di una scopa due tubicini in plastica con all’apice dei tappi in spugna, all’interno dei quali aveva riposto ventidue dosi di cocaina. E all’arrivo degli agenti Michele Delli Carri stava per incontrare un altro acquirente, pertanto aveva prelevato il manico di scopa dal terrazzo condominiale.
Per l’uomo che era appunto agli arresti domiciliari per reati concernenti lo spaccio di stupefacenti, sono scattate così le manette, con le accuse di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di cocaina. 
Sabato 6 Maggio 2017, 08:24 - Ultimo aggiornamento: 5 Maggio, 22:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP