Unione studenti, 200 euro per frequentare l'alternanza scuola-lavoro

L'alternanza scuola-lavoro? la pagano gli studenti. È quanto sostiene la Rete della conoscenza dell'Unione studenti. «I costi che oggi uno studente deve sostenere per assolvere le ore obbligatorie di alternanza scuola-lavoro sono eclatanti - spiega Francesca Picci, coordinatrice nazionale dell'Unione degli Studenti - Solo alcuni dei casi riguardano Napoli con 600, Avellino con 200, Campobasso con 150, Trieste con 500 euro di spese per la copertura di trasporti, mense, dress code necessari per la sostenibilità dei percorsi». «Lo studente in alternanza non ha nessuna garanzia rispetto alla gratuità totale dei percorsi, neanche secondo il Miur, che tarda ad arrivare. Oltre alla mancanza di un Codice Etico per le aziende, di criteri di monitoraggio costante circa la qualità dei percorsi, di tutele per gli studenti, non esiste nemmeno - prosegue l'Unione degli Studenti - un piano stabile di finanziamenti: dai 100 milioni promessi
dalla 107 si tagliano 3,5 milioni e si regalano con la Legge di Stabilità 2018 sgravi fiscali del 100% alle aziende che
"assumono" in alternanza. Ma l'alternanza è solo l'ultimo, anche se il più eclatante, errore della Buona Scuola: siamo ancora pronti a richiedere l'abrogazione assoluta della Legge 107, ce lo impone l'insufficienza delle recenti manovre sul diritto allo studio che decretano la morte della scuola pubblica statale. dice l'Unione degli Studenti.
Sabato 11 Novembre 2017, 12:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP