Truffa seriale dello specchietto nel Baianese, ​denunciati due napoletani

ARTICOLI CORRELATI
di Nello Lauro

Un trucco semplice e sempre remunerativo. Basato sulla distrazione della vittima e dalla sagacia dei truffatori. E’ quello della truffa dello specchietto sbarcata anche in Irpinia. Un 34enne ed un 47enne di Brusciano sono stati denunciati dai carabinieri della compagnia di Baiano. La coppia aveva scelto il Mandamento baianese, dove a bordo di un suv sceglieva con cura le loro vittime. Attuando un piano seriale avevano simulato in più occasioni il danneggiamento dello specchietto del veicolo accusando gli ignari malcapitati che hanno avvisato i militari. Indagini complesse anche con l’aiuto dei video delle telecamere della zona che hanno consentito di incastrare i due uomini sulla statale 7 bis che avevano con sé 610 euro, probabile incasso di alcuni "colpi". La dinamica delle truffe è un copione ripetuto all’infinito: la richiesta di immediato risarcimento in denaro per il “danno” al fine di mettere a tacere la controversia si aggira tra i 50 ed i 150 euro, somma che la maggior parte degli automobilisti paga per evitare la richiesta alla compagnia assicurativa. Tutto inizia con un colpo secco all’auto della vittima prescelta, spesso appena percettibile, seguono suoni di clacson o luci abbaglianti. Nella truffa il sedicente danneggiato  accuserà di aver subito un danno alla sua auto e cercherà di dare maggiore credibilità al raggiro mostrando il danno (appositamente fatto in precedenza). Questa volta i due truffatori seriali sono stati scoperti e denunciati: per loro anche la richiesta di foglio di via obbligatorio dai comuni della Bassa Irpinia. 
 
Domenica 26 Novembre 2017, 13:24 - Ultimo aggiornamento: 26-11-2017 13:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP