Strage di Lauro, ergastolo
confermato per Aschettino

Carcere a vita per Domenico Aschettino. A confermare la condanna inflitta all’ex guardia giurata che sterminò la famiglia Sepe, anche la prim sezione della Corte di Cassazione. Rigettato il ricorso del legale del pluriomicida della strage di Lauro, nella quale furono uccisi a colpi di pistola Vincenzo Sepe, sua figlia Carolina, la nonna Bettina Crisci. Circa un anno dopo morì anche la figlia di Carolina, Maria Liliana, venuta alla luce mentre la mamma era in coma a causa delle gravi ferite riportate nella sparatoria avvenuta nell’agosto 2013 nella frazione di Pignano di Lauro. Il pluriomicida è stato condannato anche al pagamento delle spese processuali, nonché al risarcimento di una provvisionale pari a 6mila euro alle parti civili. 
Sul Mattino in Edicola
Venerdì 29 Settembre 2017, 23:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP