Prova la truffa
irpino arrestato

Tentata truffa aggravata, lesioni personali, false dichiarazioni sulla propria identità e resistenza a pubblico ufficiale. Con queste accuse un 36enne disoccupato di Avellino è finito ai domiciliari al momento della convalida degli arresti. Aveva spintonato agenti della polizia che l’avevano bloccato nel centro di Lecce, dopo che aveva aggredito, causandole un malore, una donna di 68 anni. L’avellinese aveva poi provato a scappare. Finito in carcere l’uomo difeso dall’avvocato Rolando Iorio, ha ottenuto i domiciliari.
Lunedì 3 Luglio 2017, 21:56 - Ultimo aggiornamento: 03-07-2017 21:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP