La lunga notte dei licei classici: concerti, spettacoli, mostre

La notte Nazionale del liceo classico al Virgilio di Avellino. Dalle ore 18.00 alle 24.00. Il programma prevede una parte iniziale comune a tutte le scuole che aderiscono all'iniziativa. ATTIVITÀ IN PALESTRA: - torneo di basket. A cura di Antonio Penza - torneo di scacchi. A cura della squadra provinciale Avellino ATTIVITÀ IN AULA MAGNA: - ore 18.00 apertura in contemporanea coordinata con tutti i licei classici partecipanti: Video , Inno e lettura brano iniziale a cura della prof. Anna de Cunzo Benvenuto e saluti del Dirigente, professoressa Paola Santulli - culture a confronto: inno alla luna in lingua giapponese. A cura di MEI - Ore 18.45: LETTURA, Il IDILLIO DI TEOCRITO - dedicato alla luna - Ore 19.00: BACCANTI - adattamento scenico a cura della prof. Giuseppina Di Benedetto - Ore 20.00: Suggestioni antiche per flauto ed arpa - concerto del duo D'Amore; Rubino. A cura della prof. Barbara Matetich - Ore 21.00: Vulnerabilità adolescenziale e condotte di addiction - dott. Lorenzo Savígnano - Ore 22.00: il doping della mente - dott. Gianpaolo Palumbo. - Ore 22.30: Concerto a quattro mani per pianoforte a cura degli alunni Di Benedetto, Fusco. - Ore 23.15: Chiusura dei lavori lettura in lingua dell'inno pseudomerico. A cura di Chiara de Simone. ATTIVITÀ IN AULA: - Ore 20.00 - ALLA LUNA - Giacomo Leopardi. Alunna Michela Filodemo. - Ore 20.15 - ITACA - Kafavis. A cura di Alessandro Capasso. Accompagnamento musicale a cura di Angela Mastrilli. - Ore 20.30 - DISCORSO ALLE DONNE Di CORINTO. a cura di Michela Filodemo.
  Al Liceo Classico «Pietro Colletta» e alla sezione associata di Pietradefusi spazio alle rappresentazioni teatrali, alle letture animate, ai concerti, alle mostre fotografiche e di arti visive. Non mancheranno le degustazioni ispirate al mondo antico, le conferenze, gli incontri con gli autori, le presentazioni di libri e la declamazione di versi. La pluralità di manifestazioni diventa, per gli spettatori, occasione di percezione della modernità della cultura classica. La manifestazione sarà seguita in diretta da Radio Punto Nuovo. 
Al Convitto Nazionale «Pietro Colletta», guidato dalla dirigente scolastica Maria Teresa Brigliadoro, «Piccoli dei e Muse al chiaro di Luna» sarà il filo conduttore dell’intensa maratona culturale. Il pubblico, infatti, sarà accolto dai bambini della scuola primaria, travestiti da dei, per un affascinante viaggio tra i miti dell’antichità. «Gli antichi e i moderni. La Scienza e la Vita» sarà il tema della lezione magistrale di Toni Iermano, docente dell’Università di Cassino. Seguirà la coreografia sul testo euripideo «Le Baccanti». In serata spazio alle attività laboratoriali del corso di studi tradizionale e del Liceo Classico Europeo. Ad arricchire la notte di suggestioni, il prevalente riferimento alla luna, talvolta alata, ispiratrice di pensieri e di sentimenti, in altre circostanze magnetica, con la sua incidenza sulle alte e basse maree, ma sempre fonte di ispirazione per poeti, scrittori, pittori e musicisti, citati tra versi e canzoni. Inoltre, esercizi ginnici, scrittura creativa e rivisitazione delle antiche ricette di Apicio. Nove studentesse vestite da Muse presiederanno alla lettura dell’ «Inno a Selene», con il sirtaki finale. L’iniziativa è coordinata dai docenti Pellegrino Caruso, Ilenia D’Oria e Giuseppina Satalino. 
L’Istituto «Rinaldo d’Aquino» di Montella, Nusco, Bagnoli Irpino e la sede aggregata del Liceo Classico di Nusco terranno la manifestazione nell’Auditorium del Palazzo Vescovile nuscano. Alle 17 i saluti del dirigente scolastico Emilia Strollo, del sindaco di Nusco, Ciriaco De Mita, dell’assessore all’Istruzione, Anna Maria Madaro, e del responsabile di sede Paolo Saggese. Dopo la presentazione delle attività didattiche, la Compagnia del Liceo presenterà «La Cena di Trimalchione da Petronio a Fellini», riduzione teatrale liberamente ispirata al “Satyricon” di Petronio. Alle 20,15, proiezione del documentario «Una storia lunga 50 anni. Il Liceo Classico di Nusco», realizzato dagli studenti. 
Al Liceo Classico «De Sanctis» di Sant’Angelo dei Lombardi, guidato dal dirigente scolastico Gerardo Cipriano, gli studenti si esibiranno in rappresentazioni teatrali, concerti, letture animate, declamazione di versi, interviste immaginarie a personalità del mondo antico sul tema, sempre attuale, della giustizia. La manifestazione sarà completata dalla proiezione di cortometraggi.
Venerdì 12 Gennaio 2018, 14:03 - Ultimo aggiornamento: 12-01-2018 14:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP