Cavalcavia chiuso
per protesta bloccato il casello

Sperone chiama, Autostrade per l’Italia risponde ma solo a metà. Circa quaranta tra agricoltori, amministratori e privati cittadini ieri mattina hanno bloccato per dieci minuti il casello di Baiano della A16 Napoli- Canosa per protestare contro il sequestro dei cavalcavia numero 20 e 22 in atto da ormai quattro mesi perché a rischio crollo secondo una perizia ordinata dalla Procura di Avellino. 


Da quando il cavalcavia numero 22 è chiuso, infatti, la Euronut ha affrontato enormi problemi logistici e di produzione che potrebbero comportare a breve la messa in cassa integrazione dei dipendenti. Ed a soffrire sono anche i contadini che hanno i loro terreni al di là del ponte e che ieri, sui loro trattori e fuoristrada, hanno messo in atto una azione dimostrativa lungo la principale arteria del Baianese insieme ad alcuni consiglieri comunali di minoranza tra cui il capogruppo Franco Vittoria. 
Lunedì 9 Ottobre 2017, 08:22 - Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre, 20:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP