Caos nel M5S, Report fa scoppiare
il caso D'Alessandro ad Avellino

  • 1141
Acque agitate nel M5s di Avellino dopo la trasmissione Rai Report andata in onda ieri sera e incentrata sul reclutamento al Sud di personale politico nella Lega. La puntata, citando anche Il Mattino ha ricordato il caso di Damiano Genovese, eletto in consiglio comunale lo scorso giugno, figlio di un boss del clan Partenio condannato all'ergastolo. Genovese è stato anche eletto in consiglio provinciale (sempre per la Lega) e nei prossimi giorni perderà il seggio dal momento che è venuto meno il requisito di base, quello cioè di essere consigliere comunale: il consiglio comunale di Avellino è infatti sospeso da due settimane dopo che il sindaco cinquestelle Vincenzo Ciampi è stato sfiduciato.

Che cosa c'entrano i Cinquestelle con il caso Genovese? A difendere l'esponente leghista è stato un suo ex collega (grillino), Fabio D'Alessandro che - rivolto ai giornalisti Report - ha chiesto un trattamento morbido nei confronti dell'esponente del Carroccio «perché  figlio di un boss». Passa qualche minuto e sul profilo Fb del M5s di Avellino viene pubblicato un post di fuoco nel quale le parole e gli atteggiamenti di D'Alessandro vengono definiti «imbarazzanti e inaccettabili. Il caso è stato segnalato ai probiviri che decideranno sulla sua espulsione».
Martedì 11 Dicembre 2018, 03:06 - Ultimo aggiornamento: 11-12-2018 06:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP