Il Tar boccia il ricorso di Ciampi:
niente maggioranza ad Avellino

di Flavio Coppola

Il ricorso del Movimento Cinque Stelle è inammissibile. Il Tar di Salerno stronca sul nascere le speranze residue dell'amministrazione di Vincenzo Ciampi di incassare il premio di maggioranza, con ben 15 consiglieri in più di quelli attuali.

I giudici Francesco Riccio, Eleonora Monica ed Angela Fontana, infatti, hanno rigettato la richiesta, formalizzata lo scorso 17 luglio dai consiglieri eletti, dagli assessori e dai candidati grillini, primo cittadino compreso, di riconteggiare 612 voti sospetti, in 42 sezioni su 72, assegnati alla coalizione di Nello Pizza nella valutazione del disgiunto, e di altri 117 voti nulli che - secondo i ricorrenti - sarebbero dovuti andare ai Cinque Stelle. In questo modo, la percentuale dei voti raccolti dal centrosinistra si sarebbe fermata al 49,73 per cento, anziché al 51,80. Il premio di maggioranza, dunque, sarebbe andato ai grillini sulla scorta della vittoria al secondo turno.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 4 Ottobre 2018, 12:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP