Avellino, studente colpisce al viso il professore che lo rimprovera

ARTICOLI CORRELATI
di Gianluca Galasso

15
  • 783
Colpo in faccia al professore che lo rimprovera. L'episodio si è verificato questa mattina nel cortile dell'Itis Guido Dorso di Avellino. 

A scatenare l'ira dell'allievo di 17 anni un rimprovero dell'insegnante, che lo aveva ripreso mentre a bordo dello scooter scorrazzava nel piazzale della scuola.

Diverse persone hanno assistito alla scena. Il ragazzo si è avvicinato al docente e lo ha colpito, probabilmente con uno schiaffo. La vittima è finita a terra. Dirigenza e docenti sono pronti ad adottare severi provvedimenti disciplinari. Il professore, che attualmente si trova ancora presso gli uffici della questura per fornire testimonianza sull'accaduto, non ha ancora presentato denuncia né è stato refertato in ospedale.

Secondo il giovane, sarebbe stato il docente a colpirlo per primo con uno schiaffo in viso (ma il professore parla di un buffetto sulla guancia), al quale lo studente avrebbe risposto con un altro schiaffo.
Mercoledì 9 Maggio 2018, 15:19 - Ultimo aggiornamento: 10-05-2018 17:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2018-05-10 06:38:06
Quando facevo le elementari,il mio professore bacchettava con il peruozzolo di una sedia,se non bastava o ridevi o tiravi via la mano,ti prendeva a carocchiate in testa,solo tre dita,le altre gli erano saltate via in guerra.Quando uscivamo,fuori ci stavano i genitori,se il professore gli diceva qualcosa,ci davano il resto delle mazzate per strada fuori alla scuola.Il suo motto era:Mazza e panella,fanno e figlie belle,senza mazza fanno e figlie pazz,15 bacchettate e non togliere la mano
2018-05-09 19:27:27
Affidarlo per 1 anno a lavori socialmente utili da scegliere tra i seguenti: - scavo a mano in sostituzione degli inquinanti escavatori; - espurgo e disostruzione di fogne mediante pala; - raccolta, cernita e differenziazione manuale rifiuti dalle strade.
2018-05-09 18:15:34
RIFORMATORIO, multa salata ai genitori o lavori sociali. che delinquenza che decadenza.
2018-05-09 17:48:31
La colpa e dei alunni che saranno prepotenti e violenti, ma poi sarà vero che la colpa e tutta degli alunni, se si prende visione di un calendario Scolastico Regionale si capisce di quante chiusure effettua un Istituto, i docenti quanto tempo stanno in classe con gli alunni? Quanto tempo hanno senza (pensare) ai progetti Europei per restare un po’ di tempo in più in classe, quanti prefestivi, quante ferie, quante malattie, quante scioperi e assemblea sindacali, se pensiamo che solo tra poche settimane gli I.C. e E.E di tutte le Regioni chiuderanno il 06 giugno e i docenti se ne staranno a casa dal 01 luglio al 31 agosto, ma poi prima ancora di questi meritate ferie (mah) avranno usufruito dei 20 giorni di ferie Natalizie, 7 giorno di Pasqua, ponte del Santo Patronale, chiusure come ratizzazione – disinfettazione, malattie, permessi sindacali, assemblea sindacali, e nei licei superiori addirittura per interi settimane staranno chiusi per occupazione scolastiche organizzate, e tutto questo beneficio ed è esclusivamente solo per il personale docente non sia mai che il personale ATA chiede recupero per eventuale chiusure, NO, deve consegnare la richiesta di ferie del a.p o a.c, sicuramente in questo momento tantissimi docenti leggendo questo mi staranno benedicendo con i lori cattivi pensieri, ma siamo sicuri che la colpa è tutta degli alunni, forse sarebbe meglio se i docenti sarebbero più con gli alunni e con un atteggiamento più severo, allora forse si che questi casi ultimamente accaduti si dimezzeranno.
2018-05-09 19:32:39
Hai scritto "nu' cuofono 'e fesserie"! Sai poco o nulla di Scuola e, giustappunto, dovresti astenerti dal commentare su questo specifico argomento.

QUICKMAP