Aias, trovati nei pc i file segreti:
«Scoperta la lavatrice delle fatture»

di Gianni Colucci

Una commissione del 20% alla famiglia Preziuso per l'emissione di fatture che giustificavano l'ottenimento di finanziamenti pubblici. È quanto emerge dall'inchiesta della Procura di Avellino sui rapporti tra la Onlus «Noi con loro» e una serie di società che operavano come satellite. L'ipotesi di reato del procuratore della Repubblica Rosario Cantelmo e del procuratore aggiunto Vincenzo D'Onofrio che ha firmato le ordinanze di sequestro preventivo urgente di conti bancari e proprietà dell'Aias è la truffa attraverso la distrazione di fondi pubblici. L'importante lavoro svolto dalla guardia di Finanza ha consentito di ricostruire i meccanismi messi in atto dagli indagati che ovviamente avranno in tutte le sedi modo di poter spiegare i loro comportamenti.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 31 Maggio 2018, 10:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP