Poliziotto muore dopo l'incidente:
ucciso dalla cintura di sicurezza

di Bianca Bianco

  • 2479
MUGNANO - Un malore improvviso, l'auto che sbanda e finisce contro un muro e la cintura di sicurezza, sempre allacciata, che recide la carotide.

Una morte inaccettabile quella di Pasquale Crivelli, nativo di Avella e residente a Mugnano, il poliziotto col sorriso in servizio presso il commissariato di Acerra morto dopo cinque giorni di agonia all'ospedale Cardarelli di Napoli.

Cinquantaquattro anni, colonna del reparto Scientifica della polizia acerrana, Crivelli è rimasto vittima di un incidente stradale cui pochi riescono a dare una spiegazione. La casualità, il destino che attende dietro l'angolo e punisce senza pietà anche chi da sempre aveva prestato la sua professionalità ed umanità al servizio della divisa e di chi soffriva.

Impossibile stabilire con certezza le cause, di sicuro si tratta di una perdita enorme per tre comunità: quella avellana, in cui Pasquale era nato e cresciuto, quella di Mugnano del Cardinale in cui da anni viveva con la famiglia, e quella di Acerra, la città in cui lavorava ed era diventato un punto di riferimento.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 20 Novembre 2018, 11:30 - Ultimo aggiornamento: 20-11-2018 14:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP